L’art. 58 del Decreto Agosto convertito con Legge n 126 pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 13 ottobre 2020 prevede un contributo a fondo perduto per l’acquisto di prodotti, inclusi quelli vitivinicoli, di filiere agricole e alimentari, anche DOP e IGP, valorizzando la materia prima del territorio.

Il contributo a fondo perduto spetta alle imprese con i seguenti codici ATECO:

  • 56.10.11 Ristorazione con somministrazione
  • 56.10.12 Attività di ristorazione connesse alle aziende agricole
  • 56.21.00 Fornitura di pasti preparati
  • 56.29.10 Mense
  • 56.29.20 Catering continuativo su base contrattuale
  • 56.10.00 Somministrazione di cibo

La condizione per ottenere il contributo è che le imprese abbiano avuto un calo di fatturato nei mesi da marzo a giugno 2020, rispetto allo stesso periodo 2019, inferiore almeno del 25%, il testo della norma dice: inferiore ai tre quarti dell’ammontare del fatturato medio dei mesi da marzo a giugno 2019.

Per i soggetti che hanno avviato l’attività a partire dal 1° gennaio 2019 questa condizione non è richiesta.

I soggetti interessati presentano una istanza secondo le modalità che verranno fissate con successivo decreto.

Il contributo non concorre alla formazione della base imponibile delle imposte sui redditi e Irap.

Spetterà al Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, anche per mezzo dell’Ispettorato centrale della tutela della qualità e della repressione frodi dei prodotti agroalimentari (ICQRF), ad effettuare controlli e verifiche.

Nel caso di indebita percezione del contributo, l’Ispettorato centrale della tutela della qualità e della repressione frodi dei prodotti agroalimentari (ICQRF), provvederà all’irrogazione della sanzione con il recupero dell’intero contributo erogato e con la sanzione amministrativa pecuniaria pari al doppio del contributo non spettante. L’ammontare di cui al secondo comma dell’articolo 316-ter del Codice penale (indebita percezione del contributo statale) è elevato a 8.000 euro.

Per ogni ulteriore chiarimento vi invitiamo a contattare lo Studio: infostudio@ragmauroschiavinato.eu

Rag. Mauro Schiavinato © 2020 Riproduzione riservata

Pronto a chiamarci?

Per sottoporci un caso societario, avere delucidazioni su come lavoriamo o solo per informazioni.

Contattaci